Competitive Data  ha completato l’analisi dei bilanci delle società di capitali appartenenti al settore della gestione vending, o gestori di distributori automatici, e dei  produttori di distributori automatici, nel triennio 2020-2022.

 

fatturati in crescita

Il fatturato totale delle prime 225 gestioni vending è stato pari a 1,6 mld di euro nel 2022, in crescita del +12,1% rispetto al 2021. La palma d’oro spetta alle regioni del Nord Ovest con una crescita del +15,1%, seguite, a poca distanza, dalle regioni del Sud e Isole  con il +14,1%, quindi le regioni del Centro con il +11,8%, ed infine le regioni del Nord Est  (+7,8%).

La crescita all’interno delle classi di fatturato

La crescita maggiore la fanno registrare le gestioni vending  con fatturato superiore ai 10 milioni di euro, con una performance del +15,5%, seguite dalle aziende con fatturati inferiori ai 5 milioni di euro che crescono del +11,2%, ed infine le aziende con fatturati compresi tra 5-10 milioni di euro con una crescita del +3,1%.

 

valore aggiunto in crescita

Il valore aggiunto complessivo è stato pari a 0,6 miliardi di euro nel 2022, con una crescita rispetto al 2021 del +6,2%. Al suo interno sono questa volta le regioni del Sud e Isole a primeggiare con il +10,6% di crescita, seguite dalle regioni del Centro con il +9,7%, quindi le regioni del Nord Ovest con il +8,1%, ed infine le regioni del Nord Est con il +2,0%.

 

utili in grande spolvero

Fanno registrare un vero e proprio exploit gli utili che crescono del +625% nel 2022, grazie ad una incidenza percentuale sui ricavi che si porta dallo 0,3% del 2021 all’1,8% del 2022.

Risultati che sono stati conseguiti pur in presenza di un numero minore di aziende che hanno chiuso l’esercizio in utile: 190 nel 2022 contro le 196 del 2021.

 

INDICI DI REDDITIVITA’ 

Aggregando i bilanci delle società che realizzano nel settore delle gestioni vending una quota superiore al 50% dei ricavi si ottiene il bilancio somma settoriale, dal quale vengono calcolati i valori medi di riferimento con cui confrontare le performance aziendali.

  • Il ROE, Return on Equity, è il rapporto tra Utile e Patrimonio netto e rappresenta la redditività per i soci. Il ROE medio passa dal 2,2% del 2021 al 5,2% del 2022.

  • Il ROI, Return on Investment, è il Risultato operativo (ottenuto sottraendo dai ricavi tutti i costi operativi) sul Capitale investito netto (cioè l’attivo di Stato Patrimoniale al netto dei fondi di rettifica). Il ROI medio migliora il suo valore passando dall’1,8% del 2021 al 2,9% del 2022.

  • Il ROS, Return on Sales, è il rapporto tra il risultato operativo e i ricavi e rappresenta il margine operativo sulle vendite. Anche il ROS migliora il suo valore passando dall’1,8% del 2021 al 2,5% del 2022.

E’ invece in controtendenza l’EBITDA medio rispetto al fatturato, o ebitda margin, il quale passa dal 13,0%  del 2021 al 12,6% del 2022.

RISCHIO FINANZIARIO 

Il Leverage, detto anche rapporto di indebitamento, migliora leggermente nel 2022, passando da un valore di 2,36 nel 2021 a 2,27 nel 2022.

un rapido sguardo ai produttori di distributori automatici

Il settore dei produttori di distributori automatici è un insieme eterogeneo di aziende, che spaziano da quelle specializzate nella produzione di free standing machine, a quelle specializzate nella produzione di table top, fino a quelle fortemente differenziate nella produzione di altri elettrodomestici.

La crescita complessiva nel 2022 è stata pari al +12,0%. Se prendiamo in considerazione le sole aziende specializzate nella produzione specifica questa si riduce al +5,8%,  dove è però da evidenziare una forte crescita della marginalità: l’EBITDA margin passa dall’1,6% del 2021 al 7,6% del 2022.

Se desideri approfondire la conoscenza del settore Vending, e le performance delle aziende che lo compongono, è disponibile il report settoriale

Ti potrebbero interessare anche:
Caffè Ho.Re.Ca. 2023

CAFFÈ NEL CANALE HO.RE.CA. DAL 2020 AL 2025

Analisi del mercato caffè nel canale Horeca nel periodo 2020-2025, con le quote di mercato delle torrefazioni, i profili competitivi, i trend, l'analisi della domanda e dell'offerta, le previsioni. Scopri i nuovi trend con il nostro report dettagliato!

Cialde e Capsule per Caffè 2023

IL MERCATO DELLE CIALDE E CAPSULE PER CAFFÈ DAL 2020 AL 2025

Competitive Data ha analizzato il mercato delle cialde e capsule per caffè in Italia dal 2020 al 2022, con le previsioni fino al 2025. Leggi adesso i risultati

Commercio al dettaglio di cialde e capsule per caffè

Database negozi di caffè in cialde e capsule

Competitive Data ha costruito il database di 9.000 rivendite di caffè in cialde e capsule, per oltre 12.000 unità locali coinvolte. Una fonte informativa unica, esclusiva, e costantemente aggiornata, per intercettare un canale di vendita fondamentale per il commercio di caffè monoporzionato, ma di difficile individuazione, perchè coinvolge più di 230 codici ATECO.

RISTORAZIONE COMMERCIALE E COLLETTIVA

L’ANALISI DELLE PRIME 370 AZIENDE DELLA RISTORAZIONE COMMERCIALE E COLLETTIVA NEL 2022

Competitive Data ha analizzato le aziende di ristorazione commerciale e collettiva nel periodo 2019-2021. Leggi adesso i risultati

torrefazioni-monitoraitalia

torrefattori

Competitive Data ha analizzato le torrefazioni di caffè italiane nel periodo 2019-2021. Leggi adesso i risultati

aziende alimentare

IL FATTURATO DELLE PRIME 500 AZIENDE DELL’INDUSTRIA ALIMENTARE E DELLE BEVANDE NEL 2022

Competitive Data ha analizzato le prime 500 aziende alimentari nel biennio 2020-2022. Leggi adesso i risultati

alloggio e ristorazione

LA CLASSIFICA DELLE TOP 500 AZIENDE DI SERVIZI DI ALLOGGIO E RISTORAZIONE NEL 2022

Competitive Data ha analizzato le prime 500 aziende dei servizi di alloggio e ristorazione nel periodo 2020-2021. Leggi adesso i risultati